Baroncini: Victor Ferm al top per Treviso

Domenica scorsa all’ippodromo di Capannelle di Roma, si è rivisto all’opera dopo tre mesi di assenza dalle piste Victor Ferm; il figlio di Nad Al Sheba si è imposto in un’ottima prova per cavalli anziani dove ha dimostrato nuovamente tutta la sua qualità. “Victor Ferm è un cavallo buonissimo afferma il suo allenatore Mauro Baroncini; si tratta di un soggetto di notevoli mezzi, che ha saputo negli ultimi anni vincere diverse volte anche in Francia. Domenica a Roma era al 60% della condizione ed è riuscito ad affermarsi lo stesso in un contesto di qualità; imporsi a media di 1.12 contro avversari del calibro di Ua Huka, Pocahontas Diamant e Zarchicco Park correndo solo il parziale finale non è da tutti. È davvero un piacere allenare un cavallo come lui, ha un buonissimo carattere ed è molto duttile. Ho deciso, a distanza di una settimana, di schierarlo in pista domenica al Sant’Artemio nel Gran Premio Città di Treviso; il cavallo è in un ottimo stato di salute, ha preso la corsa di Roma davvero bene. Sicuramente è venuto avanti di condizione ed è pronto per ben figurare. Sono soddisfatto per il numero cinque che ha pescato; lui è un cavallo che non ama particolarmente avviarsi dietro la macchina con i numeri bassi. Sulla tattica di corsa, lascio ad Andrea Guzzinati il compito di decidere cosa fare; Victor Ferm è un cavallo che sa partire anche forte, come ha dimostrato ad Enghien nell’ultima vittoria di luglio. Il rivale principale è Zaccaria Bar, che sta volando nel periodo”.

Michele Ferrari