Campioni: Siskin punta deciso alla Breeders Cup, poi il ritiro in razza in Giappone

Che fine ha fatto Siskin? Il figlio di First Defence (Unbridled’s Song) di Juddmonte, dopo aver perso l’imbattibilità nelle Sussex Stakes G1 e dopo aver ottenuto un piazzamento nel Prix de la Foret G1, ha saltato le Queen Elizabeth II Stakes nel Champions Day di Ascot ma lo ha fatto deliberatamente e con lo specifico scopo di prepararsi al prossimo obiettivo imminente, quello del 7 Novembre a Keeneland nella Breeders’ Cup Mile G1 sempre che le condizioni meteo e di conseguenza il terreno, saranno a lui gradite. A parlarne è stato come al solito il Racing Manager Teddy Grimthorpe, che ha parlato di un cavallo in grande forma e che ha continuato a lavorare produttivamente dopo la sfortuna avuta a ParisLongchamp ed una partenza non proprio impeccabile. 

La notizia è anche un’altra. Siskin, al termine della campagna americana, terminerà la sua carriera agonistica ed entrerà in razza in Giappone perché i diritti allevatori su di lui erano stati già venduti, per una somma non resa nota, ad un gruppo di allevatori nipponici. Maggiori dettagli più avanti.

https://twitter.com/RacingPost/status/1318956462412943362?s=20

Gabriele Candi