Fabio Branca, arrivano le scuse pubbliche. Ecco il comunicato

In seguito ai provvedimenti resi noti dai commissari di gara (confermate le anticipazioni con i 40 giorni di sospensione, 3180 euro di multa e deferimento alla commissione di disciplina) sono arrivate le scuse pubbliche da parte di Fabio Branca, che rendiamo note nel comunicato qui di seguito:

“In riferimenti alle vicende accadute in data 10 settembre u.s. nella sala fantini dell’ippodromo  di Capannelle mi sento in dovere di chiedere scusa a tutte le categorie ippiche (proprietari, allenatori, ecc.) e a tutti i soggetti interessati al galoppo italiano (scommettitori, appassionati ecc.) per quanto successo.  

Il mio comportamento nella circostanza è stato veramente riprovevole e non degno di un convivere civile.

Chi mi conosce davvero sa che è ben lontano dal mio carattere reagire con atti violenti di fronte a circostanze avverse, ma in questa circostanza purtroppo non ho saputo controllare la mia rabbia e, contrariamente al solito, non sono riuscito a farmi “scivolare addosso” dei comportamenti altrui che erano certamente censurabili.

Con questo non voglio negare le mie responsabilità ed addurre delle giustificazioni ad un atto che non avrei mai dovuto compiere e che non rientra assolutamente nei miei comportamenti ordinari.

Ritengo però sia opportuno porgere a tutti Voi le mie scuse perché questi fatti, oltre a danneggiarmi personalmente, rischiano di proporre un’immagine sbagliata dell’intera nostra attività penalizzando così in modo indiretto ciascuno di voi e il movimento stesso.

Con questo mio scritto non chiedo di essere giustificato per i miei comportamenti, ma come ”persona” ho avuto un momento di rabbia, come è umanamente ammissibile, che ho gestito nella maniera sbagliata”.

Fabio Branca

Tags:   ,

Redazione