Capannelle: Thunderman di forza nel Federico Tesio. Attimo…Fuggente nel Piazzale, Flamingo Girl caparbia nel Cumani

Roma ha mandato in scena i recuperi di Piazzale, Federico Tesio e del Cumani, che sarebbero dovuti disputarsi a Milano, in attesa che la situazione possa risolversi a San Siro in ottica Jockey Club, Dormello, Gran Criterium, Di Capua etc. 

Nel premio che ricordava Federico Tesio G2, il Mago di Dormello, c’era molta attesa nei confronti di Blu Sky Dreamer (Farhh) che aveva mostrato i muscoli recentemente. Alla fine però, quando i giochi si fanno seri, entrano in campo i veterani del Vietnam. Uno di questi è Thunderman (Blu Air Force) che ha vinto la prima pattern di stagione capitalizzando un percorso vicino alla testa e superando il suo amico/rivale Baptism (Sea The Stars), andato avanti a fare andatura regolare. Il grigio, che a Roma si trova completamente a suo agio avendo qui ottenuto affermazioni nel Repubblica G2 e nel Premio Roma G2, si è preso un’altra bella soddisfazione con Dario Vargiu in sella che in tante occasioni che lo aveva montato non ci era ancora riuscito a vincere una Pattern. Missione compiuta, con i 2 del Giglio Sardo capaci di un bel doppio. Appuntamento al Roma per Thunderman, al Jockey Club (ovunque si disputi) per Baptism, anche se quest’ultimo è molto legato al terreno. Per Thunderman fanno ora 6 le vittorie (sulle 9 ottenute in carriera) a Capannelle. Si tratta di un figlio di Blu Air Force (Sri Pekan), stallone scomparso da poco tempo, e prodotto della fattrice Yaldas Girl (Unbridled’s Song), che fu acquistata da Luciani per €13,000 ad Arqana. Bel modo di festeggiare 50 anni dell’attività di allevatori. 

Nel Cumani G3 c’era attesa per le nostre tanto che la tedesca era un pò snobbata. Ma il tondino parlava chiaramente, e a 5 abbiamo appoggiato senza indugi Flamingo Girl (Soldier Hollow) che finalmente ha catturato l’ambito G3 della carriera, fatta di 3 affermazioni sinora. La cavalla di Henk Grewe è andata in pressione su Aria Importante (Twilight Son) e l’ha sopravanzata, ma quando sembrava battuta da Deadline (Desert Prince) negli ultimi 200 metri, è tornata alla carica con la sua azione dirompente, ben conservata da Fabio Branca. Solo terza Aria Importante, autrice di una carambola per la quale a farne le spese è stata Haven Park (Sir Prancealot), che aveva trovato ottimo varco all’interno. Insomma, bella soddisfazione per la cavalla di Stefan Hahne (che ha casa a Piazza Navona) e forma riconosciuta per Deadline, mentre per Aria Importante un bel rientro. Verrà molto avanti. 

Flamingo Girl è stata acquistata per €36,000 alle BBAG Yearling Sale, ed è prodotto della fattrice Flamingo Sky (Silver Hawk). I suoi proprietari sono convinti faccia anche la distanza, possibile un suo arrivo a Roma per il Lydia Tesio G2. 

Forse la corsa più spettacolare del pomeriggio è stato il Premio del Piazzale G3, con lotta furibonda fin sul palo tra il vincitore del Repubblica G2 Attimo Fuggente (Exceed And Excel), ed il vecchio eroe delle piste nostrane Fulminix (Blu Air Force). Il portacolori Incolinx, altro che ama Roma tantissimo (qui 4 delle sue 5 vittorie in carriera), ha mantenuto un muso di vantaggio all’epilogo con una perfetta interpretazione del genietto di Dorgali, felice ma affranto per la incombente squalifica che da oggi penderà sulla sua testa (almeno 40 giorni per la querelle con Colombi). Monta magistrale, riuscendo a dare al suo la spinta giusta proprio sulla linea del palo, mentre un momento prima ed un momento dopo era avanti proprio Fulminix, che ha corso con massimo onore. Sta di fatto che Attimo Fuggente ha raggiunto un’altra bella affermazione, per la gioia della Signora Romeo presente a Capannelle. Il vincitore è un figlio di Exceed and Excel e prodotto della fattrice Vague Nouvelle (Mastercraftsman) vincitrice del Premio Regina Elena. La seconda mamma è Zona (Mr Greeley), che vinse il Seregno sempre per la Incolinx. La mamma Vague Nouvelle ha una femmina di 2 anni da Gleneagles, uno yearling femmina da Nathaniel ed un foal da Churchill.

Attimo Fuggente e Fulminix nel Premio del Piazzale. Foto Savi

Da adesso in poi si aprono altri scenari tutti da capire in tema di Pattern. Nei prossimi giorni andrà in scena un sopralluogo per la pista di San Siro e per capire se si potrà continuare a correre oppure no in stagione, aspettiamo fiduciosi. La deadline è quella del 3 Ottobre, dopo il quale verrà ufficializzato nuovo decreto. La speranza è che dopo quella data si possa ricominciare a correre a Milano, se così non fosse si procederà come adesso con le pattern (e dunque la grande giornata del Di Capua, Jockey Club, Dormello, Gran Criterium etc) a Capannelle, ma in date da stabilire, probabilmente saranno le stesse originariamente organizzate per il 24 Ottobre. Nel frattempo il galoppo lombardo è stato flagellato anche ieri, e dopo le violente piogge del fine settimana sono state annullate le corse a Varese. Un 2021 peggio del 2020, in ambito ippico.

A netto di tutto ciò come detto comincerà il periodo di purgatorio di Fabio Branca, che per ora sarà squalificato per 40 giorni. Richiesta sospensiva almeno nelle giornate di Gran Premio, come previsto dal regolamento, per le scuderie per le quali ha contratto in essere. Come da lui stesso dichiarato (scuse annesse, era affranto) ora un pò di pausa per espiare colpe che si è assunto, previsto un ritorno in Sardegna e ricongiungimento con le figlie.

Tags:   ,

Gabriele Candi