Capannelle: Rubaiyat vola sul Di Capua, Sopran Basilea scatto decisivo nel Verziere verso il Lydia Tesio

Quando viene in Italia, Rubaiyat (Areion) sbaglia poco o niente. Figuriamoci se trova sotto gli zoccoli l’amato soffice, come accaduto nel Di Capua dove il portacolori della Darius Racing è riuscito a dare il suo cambio di marcia per emergere e respingere i tentativi, dall’interno, di Cima Emergency (Canford Cliffs), apparso ritrovato, e Wonnemond (Areion) riuscito a tornare veemente sui primi. Il figlio di Areion (Big Shuffle), ben interpretato da Clement Lecouvre, ha sprintato dal centro della pista per piombare deciso sui primi. Vittoria numero 7 in carriera in 15 corse disputate e palmares ulteriormente arricchito dopo il Gran Criterium G2, Preis des Winterfavoriten G3, Dr. Busch-Memorial G2, Di Capua G2 e piazzamenti sparsi sempre a livello di G2 e G3. Aveva steccato al rientro ma sui 1200 metri, mentre molto meglio sul 1400 di Dresda in G3. Tornerà a Roma per il Premio Ribot G3 perché come ha dichiarato Holger Faust ai microfoni, “we love Rome”. Rubaiyat è un figlio di Areion, che funziona per €12,500, ed è prodotto di Representera (Lomitas), acquistato per €28,000 alle Baden-Baden September Yearlings 2018. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nel Verziere G3 test verso il Lydia Tesio G2, esame superato alla grande da Sopran Basilea (Night Of Thunder), portacolori di Leonardo Ciampoli, che con uno scatto dalla seconda linea ha messo in crisi Cima Star (Sea The Stars) per un bel doppio firmato Grizzetti Galoppo. La vincitrice, alla terza affermazione in carriera, ha ribaltato dunque il riferimento delle Oaks quando era arrivata alle spalle della compagna rivale. Rientro interlocutorio per Eulaila, la vincitrice rosa delle Oaks appunto, che però era al rientro e verrà avanti molto per la prossima prova fra tre settimane. In sella alla vincitrice c’era un affidabilissimo Carlo Fiocchi. Terza Santa Rita (Jukebox Jury) che ha marcato un significativo passetto in avanti. Sopran Basilea, pur provenendo da una linea italiana, è stata pescata a Goffs da foal per €11,000 dal suo proprietario. La mamma è Kathy Best (King’s Best), rappresentante di tutte le Kathy terribili che hanno dato vita ad un bel filone d’oro. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Tags:   ,

Gabriele Candi