Gentlemen in pista con il Green Pass

Con una breve circolare emessa nel pomeriggio di venerdì scorso a forma del Direttore Generale Oreste Gerini, il Mipaaf ha sospeso la precedente norma, pubblicata nel maggio del 2020 quando venne decretata la ripresa dell’attività agonistica, che conteneva le linee guida atte ad assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato richiamando ovviamente all’uniformità con le disposizioni a carattere nazionale. L’effetto più immediato di tale provvedimento è che non è più obbligatorio scendere in pista con la mascherina, cosa che in effetti, stante lo sviluppo della situazione sanitaria, negli ultimi tempi era divenuta un po’ anacronistica. Un altro passo verso il ritorno alla normalità. Al tempo stesso però, a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della disposizione che rende obbligatoria l’esibizione del Green Pass per accedere al pasto di lavoro e a tutti i luoghi di aggregazione, dal prossimo 15 ottobre tutti coloro che a qualunque titolo entreranno in un ippodromo dovranno essere muniti di green pass, quindi vaccinati o in possesso di un tampone valido. La norma vale per tutti: guidatori, fantini, (professionisti o gentlemen), proprietari, vanisti, veterinari e funzionari, nonché per i dipendenti delle Società di corse. La Federnat raccomanda pertanto i propri associati di munirsi di tale documento prima di accedere agli impianti di corse.

Tags:  

Redazione