Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

La presentazione della TQQ di Follonica

Share

Il dovere chiama e, quindi, noi ci proviamo, ma, credeteci, la stesura del pronostico di questa Tris di Follonica, che è un vero e proprio spettacolo (complimenti all’handicapper Riccardo Santo!), è decisamente un’impresa ardua da compiere. Protagonisti i gentlemen, diciassette cavalli in pista e, a parte un paio, nella fattispecie Even Smaller Plum ed Aurora Key, gli altri quindici hanno tutti una chance di vittoria. Sì, proprio così, in quindici, chi più chi meno, covano la speranza di salire sul gradino più alto del podio!

La perizia ha collocato al terzo nastro Un Besito: non sarà facile risalire da “-40”, ma quello che ha fatto il figlio di Prodigious nel recente periodo, non ultima la vittoria in Tris a Roma, ha dell’eccezionale per cui, vista la forma strepitosa del soggetto, noi proviamo ad affidargli la prima citazione. Controindicazioni? È la prima volta che corre con i nastri tradizionali e con i gentlemen ha corso solo due volte (una con Massimiliano Collalti, un’altra con Fabrizio Martinelli) senza raccogliere niente. Adesso ci prova Filippo Esposito.

Fra primo e secondo nastro le chance sono davvero molto ben distribuite: Zeno del Ronco, un fenomeno nello schema e a suo agio sulla pista dei Pini, potrebbe essere un’idea, così come davanti piace molto Voldemort Nal, che resta su una bella performance napoletana. Ziguli dei Greppi, sempre all’altezza in qualsiasi circostanza, e Barbabietolo Pel sono altri due nomi buoni al nastro intermedio, ma davanti occhio a Vasty di Poggio, che ha già fatto bene sulla pista in circostanze simili, ad Aiello Jet, visto in ordine alle ultime uscite e con doti di lottatore non indifferenti, ed a Zefir delle Badie, a proposito del quale si vocifera di un lavoro importante.

Il vecchio Probo Op è un altro che ha mezzi e parziale importanti uniti ad una condizione che sembra ritrovata, ma come si fa a togliere un soggetto come Una Bella Gar, che ha tutto per poter emergere? Oppure come Brigitte Gso, forse un filo schiava dello schema ma dotata di grande forza, o come Zermatt Key, di fronte ad uno schema che forse non è il suo ma anche lui ampiamente in categoria per quanto riguarda la qualità.

Aaron del Ronco, Top Gun America e Baciodidama Font sono le sorprese, ma tutti e tre possono ambire ad un posto nel marcatore, ruolo molto marginale, invece, lo hanno, come detto in apertura, i primi due della perizia.