Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

Equos Mondo Galoppo – puntata 13

Share

La tedeschina non si è fatta abbagliare dalle luci delle Bettole e, anzi, ha fatto man bassa, portandosi a casa una Listed d’antica tradizione: sabato 30 luglio 2022, Sienna, allieva e portacolori di Ralf Rohne, figlia di Amaron e Sick of Love, ha vinto nettamente il Criterium Varesino Memorial Virginio Curti, prova per puledri sui 1500 metri. In sella, aveva lo scatenato Dario Di Tocco, che, pur di condurla al successo non ha risparmiato le maniere forti e, dopo la premiazione, si è visto recapitare dai commissari di gara una multa di 300 euro per uso eccessivo della frusta.

Il fantino, che compirà 24 anni il prossimo 27 dicembre e sta contendendo a Dario Vargiu il primato nella classifica italiana dei jockey, è ospite di Filippo Brusa nella tredicesima puntata di Equos Mondo Galoppo, in cui compare anche Peter Franceschini. L’agente di riferimento in Italia per le scuderie tedesche, compresa quella di Rohne, spiega così il segreto dei successi conquistati all’estero dai purosangue allevati e allenati in Germania: «Bisogna saper aspettare i cavalli; quelli tedeschi corrono meno degli italiani a due anni, quando fanno al massimo tre, quattro corse e non otto o dieci… Il cavallo da distanza viene aspettato, non aggredito prima del sui tempo. Far maturare i cavalli significa non bruciarli. Certo, aspettare un purosangue fino a novembre o fino alla primavera dei tre anni è un impegno economico ma questo dà frutti, come mostrano le vittorie dei tedeschi non solo in Italia ma in tutta Europa».

Nella seconda parte della trasmissione, Filippo Brusa incontra Massimo Reale: l’ex gentleman, che è anche attore, sceneggiatore e psicologo, è al centro di un interessante spettacolo teatrale scritto da Sergio Pierattini, con la regia di Manuela Mandracchia. In un avvincente monologo sulla menzogna e sulla colpa, Reale interpreta un fantino del Palio di Siena: «L’uomo sottile».