Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

Stradivarius resterà in training anche nel 2023. Le parole di Bjorn Nielsen e quelle di Andrea Atzeni: “Il cavallo della vita”

Share

Stradivarius correrà anche nel 2023. Alla fine Bjorn Nielsen ha sciolto tutte le riserve per quella che era di fatto una cosa già abbondantemente prevedibile. A riferirlo è stato lui stesso a margine di una intervista molto più ampia nella quale si è parlato di varie cose, e la domanda sul champion stayer è arrivata puntuale come la risposta che di fatto è stata questa: “Se il cavallo sta bene, è carico ed ha voglia di correre, perchè fermarlo?”. E poi ha aggiunto: “Pur rispettando Kyprios, che è un signor cavallo, sono convinto si sarebbe potuto vincere ad Ascot nella Gold Cup ed anche a Goodwood. Ma con prestazioni del genere mi sembra ovvio che si possa continuare a correre senza problemi”. Ad avere una grande voce in capitolo, quando si parla di Nielsen, sono i ricchi bonus per gli stayer.

Il caro vecchio Stradi, che con una carriera così longeva è entrato nell’immaginario di tantissimi appassionati diventando peraltro il cavallo in Europa con il maggior numero di vittorie in corse di Gruppo, ha lavorato qualche giorno fa a Newmarket e verrà dichiarato nella Lonsdale Cup in una delle prove del Festival di York nell’Ebor Meeting. 

Il sauro allenato da John Gosden sarà montato, crediamo, ancora una volta da Andrea Atzeni che in un podcast online ha parlato dello spessore di Stradivarius.