Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

Tattersalls September, day 1: A Fairyhouse molta Italia. Un colpo da €100k per una fattrice italiana. I nostri spendono oltre 560k!

Share

Nella giornata di martedì, a Fairyhouse, in Irlanda, si è tenuta la prima delle due giornate dedicate alle September Yearling Sale organizzate da Tattersalls. Da sempre asta molto considerata da operatori italiani, soprattutto quando i prezzi erano molto più contenuti. Diventata poi di dominio pubblico ha subito l’inevitabile innalzamento dei prezzi. 

Irei erano in catalogo 240 cavalli, di cui effettivamente offerti 230 e venduti 202 (l’88%) con un fatturato di €6.436.000 che ha fatto registrare un -5% rispetto allo scorso anno, quando però erano stati venduti 22 cavalli in più e dunque quasi €400.000 di movimento superiore. Ma siamo in linea, tanto che la media è stata di €31.861 (+5%) ed il mediano €27.000 (+15). 

A fare il top price è stato un maschio prodotto della prima annata di produzione dello stallone Inns Of Court (Invincible Spirit), funzionante in Irlanda al Tally Ho Stud per €5.000, che ha visto un suo figlio passare nel ring ed essere aggiudicato per la cifra di €110.000 al Manor House Farm. Si tratta di un soggetto nato presto, a Febbraio, e prodotto della fattrice Silk Fan (Unfuwain), sorellastra del campione e stallone Gutaifan (Dark Angel).

Pochi minuti prima il top price era capitato ad un cavallo per molti versi un pò italiano. Per €100.000 è stato infatti aggiudicato a John Lavery un figlio di Footstepsinthesand (Lot 176) e prodotto della fattrice Sciolina (Oratorio), vincitrice e piazzata di Listed in Italia, che prima apparteneva al Poggio San Giorgio del signor Serafini, e poi è stata ceduta in Irlanda. Clamorosamente è diventata una fattrice di pregio. Infatti in razza ha prodotto Some Respect (Glenelagles) che conosciamo bene, piazzato di Gran Criterium G2 e plurivincitore di Listed, ma soprattutto il buonissimo Erosandpsyche (Sepoy) che proprio qualche giorno fa ha fatto la corsa della vita arrivando secondo di Highfield Princess nelle Flying Five Stakes G1 del Curragh. Peccato, perchè è un’altra fattrice che poteva rimanere nella nostra disponibilità come patrimonio genetico, ed è stata venduta per pochi baiocchi all’estero. Se qualcuno ha una soluzione a questo scempio, parli pure. Naturalmente non ci riferiamo al caso specifico, bensì al discorso globale di un sistema che invece di incoraggiare ed incentivare la qualità nostrana, fa in modo che i proprietari debbano dismettere alcuni capi pregiati. Peccato.

ITALIANI: Come al solito molto attivi. Marco Bozzi ha comprato 6 cavalli spendendo complessivamente €201.000, con una media di €33.500 ed il top price speciale in uno Showcasing (Oasis Dream) da €70.000, primo prodotto della fattrice Salsa Bella (Siyouni). Per €52.000 ha preso un Havana Grey (Havana Gold), e poi una femmina da Saxon Warrior (Deep Impact), un maschio da Sioux Nation (Scat Daddy), una New Bay (Dubawi) e una Holy Roman Emperor (Danehill). 

La Razza Latina ne ha comprati 4 spendendo €90.000, tra cui €33.000 per una Kessaar (Kodiac). Gli altri acquisti sono per una Starspangledbanner (Choisir), un Gleneagles (Galileo) e una Highland Reel (Galileo). Valfredo Valiani ne ha comprati 2 spendendo complessivamente €68.000 di cui €62.000 spesi per una Invincible Army (Invincible Spirit). La New Racing Factory di Gianluca Di Castelnuovo ha speso €28.000 per 2 cavalli tra cui un Dandy Man (Mozart) da €18.000. Sebastiano Guerrieri ha piazzato un colpo da €33.000 per un Dandy Man (Mozart). Stefano Botti ha preso un Us Navy Flag (War Front) da €8.000. Alessandro Botti un Profitable (Invincible Spirit) da €35.000.

Ed ancora: Baragiola-Sagam un Acclamation (Royal Applause) da €37.000, Simondi una Saxon Warrior (Deep Impact) da €18.000, Pierpaolo Sbariggia un Holy Roman Emperor da €20.000. La Blue Castle, riconducibile ad Affè, ne ha presi 2 spendendo complessivamente €26.000 di cui €13.000 equamente divisi per una Inns Of Court ed un Invincible Army. Se non abbiamo contato male, gli italiani hanno speso €564.000 per 22 cavalli, ed oggi sono previsti altri acquisti.

Oggi la seconda sessione, con il live qui sotto. IL RISULTATO COMPLETO CLICCANDO SU QUESTO LINK

https://www.youtube.com/watch?v=mRHKzNDkdmA
Share