Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

Capannelle: Tuscan Gaze all’ultimo tuffo, vince il 137^ Derby Italiano. Il report della giornata

Share

“Adesso posso anche smettere..”. Non farlo Charlie. Servono braccia come quelle di Popeye Fiocchi in quest’ippica che ha bisogno di emozioni forti, uniche, incredibili. In un Derby storico, per collocazione, clima, costruzione nel pre, ha vinto un cavallo arrivato dall’Inghilterra ed acquistato appositamente per vincere, come non accadeva dal 2001 quando Vinnie Roe (poi quarto) fu acquistato per partecipare al Nastro Azzurro. Erano altri tempi, ere geologiche. Alla fine la zampata l’ha piazzata Carletto in sella a Tuscan Gaze (Galileo) che ha beffato all’ultimo tempo di galoppo Frankie Dettori su King’s Caper (New Approach) in un Derby entusiasmante, dove i due si sono staccati in lotta e ad avere la meglio è stato il neo acquisto della Scuderia Mag di Massimo Putti, Antonio Calderone e Gabriele Bietolini che negli ultimi giorni ha accudito il sauro, lo ha accompagnato verso una vittoria della Classica da favorito. E per questo motivo i meriti vanno spartiti anche con John Gosden e Gianluca Bietolini che da Maisons-Laffitte ha controllato la situazione dalla rifinitura fino al viaggio a Roma. Due giorni, recupero, e poi colpo da 90 per un cavallo bello come il sole e rimasto imbattuto in 3 uscite. Obiettivi saranno dichiarati più avanti, ma è possibile che torni in Francia, non sappiamo se definitivamente o alla caccia di altri obiettivi. IL REPORT COMPLETO MARTEDI 14 LUGLIO SUL TROTTO & TURF IN EDICOLA.

Tuscan Gaze, dopo Newmarket e Newbury ha piazzato la bordata a Capannelle, con al terzo posto un Masterwin (Mastercraftsman) finito a bomba ma non in tempo in una corsa senza andatura. Il valore rilasciato dal Racing Post è impietoso ma prevenuto: 100. Non è un valore da Derby. Da nessun Derby! Come non lo è il 120 da Serpentine ad Epsom. Perchè il Derby è il Derby, ed i 3 anni vanno valutati sul lungo periodo, e non in una corsa. Ma su questo tema torneremo con una tesi forte. Sta di fatto che Tuscan Gaze è l’ennesimo Galileo a vincere un Derby, a significare che la qualità non mente mai. Il tutto è avvenuto di fronte a 3000 persone che inaspettatamente, vista la data, hanno assiepato le tribune di Capannelle con gioco esterno di €373,000 e gioco interno di €134,000 euro. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

REPUBBLICA: Colpo da maestro anche per il grigio Thunderman (Blu Air Force) che così forte in vita sua non era mai andato. Il figlio di Blu Air Force, fatto in casa Luciani, ha piazzato la stoccata lasciando di sasso Pensiero D’Amore (Zoffany) e Lapulcedacqua (Epaulette), con delusioni in Out Of Time (Sakhee’s Secret) e Frozen Juke (Frozen Power). RISULTATO COMPLETO QUI.

TUDINI: Stavolta The Conqueror (Excelebration) ha mantenuto le consegne forzando la mano su Buonasera (Zebedee) ed andando in continua percussione, regalando a Fabio Branca esultante, dopo le critiche di San Siro, la prima vittoria in questo corsa. Il portacolori della New Age ha battuto di 4 e mezzo Siculi (Kuroshio) e Air Comfort (Toronado) al terzo posto. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

D’ALESSIO: Nella prova sul miglio e mezzo per anziani Mademoiselle Mickaelle Michel ha fatto l’uomo e con Walderbe (Maxios) ha respinto Time Shanakill (Lord Shanakill) con Dettori a bordo, che ha prodotto lo scatto forse un filino in anticipo rispetto agli avversari e con la jockette francese che invece si era tenuta qualcosa in mano. Per la Michel prima vittoria di Gruppo in carriera, a Roma. Anche questo è celebrare un traguardo. IL RISULTATO COMPLETO QUI.