Inghilterra: Il Governo supporta lo sport britannico con un pacchetto di £300 milioni, di cui £40 milioni solo per le corse dei cavalli

Tutte le principali testate europee, hanno dato molta visibilità al supporto che il governo britannico ha voluto dare al movimento delle corse inglesi con un pacchetto di £40 milioni da distribuire.

I leader della British Horseracing Authority (BHA), Racecourse Association (RCA) e The Horsemen’s Group (HG) hanno accolto con favore la decisione del governo di supportare con questa somma. La cifra è stata annunciata oggi come parte di un piano per fornire assistenza finanziaria ai principali sport per spettatori, lo Sport Winter Survival Package. 

Come riferisce in un comunicato la BHA, il denaro è destinato ad aiutare gli impianti sportivi che soffrono finanziariamente per l’assenza di spettatori, che non hanno potuto partecipare alle corse da marzo di quest’anno se non a due eventi pilota. Ciò ha portato a un numero significativo di licenziamenti negli ippodromi. Ha anche ridotto il flusso di fondi ai partecipanti alle corse, che a sua volta colpisce le economie rurali in cui hanno sede così tanti.

Il Segretario di Stato per il digitale, i media, la cultura e lo sport (DCMS) Oliver Dowden ha annunciato che 300 milioni di sterline di sovvenzioni e prestiti in totale sarebbero stati resi disponibili per 11 sport specifici. Il fondo sarà amministrato da un consiglio decisionale indipendente supportato da Sport England.

Il governo ha annunciato a settembre che il previsto ritorno degli spettatori dal 1 ° ottobre sarebbe stato ritardato fino a sei mesi. Il Primo Ministro ha promesso un aiuto finanziario agli sport interessati e ha incaricato il Cancelliere Rishi Sunak di lavorare con DCMS per elaborare un pacchetto di sostegno. 

Lavorando con ippodromi e cavalieri, il BHA ha presentato una dettagliata relazione al governo all’inizio di ottobre. Ciò includeva una valutazione aggiornata dell’impatto economico dell’assenza di spettatori per altri sei mesi fino alla fine di marzo. Questo ha stimato che le corse avrebbero perso altri 70 milioni di sterline in questo periodo, comprese le perdite dirette agli ippodromi dovute alla vendita di biglietti persi e la conseguente riduzione dei rendimenti per i partecipanti allo sport. Ippodromi individuali, coordinati dalla RCA, inseriscono informazioni finanziarie a supporto della presentazione.

La BHA e la RCA hanno successivamente parlato direttamente con funzionari e consulenti governativi che hanno messo insieme il pacchetto di finanziamenti. I parlamentari delle aree di gara sono stati contattati dal team degli affari pubblici della BHA e informati sulle sfide finanziarie che l’industria deve affrontare. È stato sottolineato che il modo più importante in cui il governo poteva aiutare le corse era quello di garantire il ritorno degli spettatori alla prima occasione.

Il messaggio ai politici è stato che l’industria delle corse dovrà affrontare una contrazione significativa se gli spettatori non potranno tornare entro la primavera. Il supporto aggiuntivo per i premi in denaro fornito dall’Horserace Betting Levy Board (HBLB) dura solo fino ad aprile. Il pacchetto di sopravvivenza potrebbe rappresentare un’opportunità per ridurre alcune delle pressioni finanziarie sulle corse e sono previste ulteriori discussioni con l’HBLB.

La pressione più significativa – l’assenza di spettatori – rimane, mentre la chiusura dei negozi di scommesse inciderà ulteriormente sull’importo raccolto dalla Levy. Continuiamo a fare pressioni sul governo affinché affronti le sfide strutturali con il finanziamento delle corse ippiche, che sarebbero meglio affrontate da una revisione immediata del Levy e del suo contributo alla competitività internazionale delle corse britanniche.

La BHA sta cercando ulteriori dettagli sui criteri che verranno utilizzati per emettere prestiti. Le sovvenzioni saranno disponibili solo in circostanze eccezionali. Chiede inoltre ulteriori chiarimenti da parte dei governi britannico, scozzese e gallese su come i fondi saranno messi a disposizione degli ippodromi scozzesi e gallesi per garantire condizioni di parità.

Nick Rust, amministratore delegato della BHA, ha dichiarato:“Il supporto per le corse riconosce la posizione dello sport come il secondo più grande sport per spettatori nel Regno Unito e il rischio finanziario affrontato dalle decine di migliaia di persone che dipendono dalle corse per il proprio sostentamento. Siamo grati al DCMS e ai suoi ministri e funzionari che si sono uniti ai loro colleghi del Tesoro per garantire questa assistenza per le corse di cavalli. Ringraziamo anche i numerosi parlamentari che hanno sostenuto la necessità di aiutare le imprese delle corse nei loro collegi elettorali. Ancora una volta, questo dimostra che quando le corse parlano al governo con una sola voce, siamo molto più efficaci.

“Vorrei anche ringraziare i membri del team BHA che hanno messo insieme la nostra proposta e l’hanno presentata al governo e ai funzionari. Lavorano instancabilmente per proteggere gli interessi delle corse. Pur promuovendo il sostegno finanziario, hanno anche contribuito a garantire che lo sport continui a porte chiuse, con i proprietari presenti, e hanno sostenuto gli sforzi per far tornare gli spettatori. Sono molto orgoglioso di tutto ciò che stanno ottenendo. “

David Armstrong, amministratore delegato della RCA ha detto “A nome dei nostri membri, accogliamo con favore l’annuncio del sostegno finanziario per Racing e non vediamo l’ora di lavorare con il governo e Sport England su come verranno assegnati questi fondi. Gli ippodromi devono affrontare un ambiente estremamente impegnativo fino a quando gli spettatori non possono tornare per intero e continuiamo a lavorare a stretto contatto con il governo e altri sport importanti per accelerare questo il più rapidamente possibile “.

Charlie Liverton, amministratore delegato della ROA, ha aggiunto a nome del gruppo The Horsemen’s “Mentre continuiamo le corse senza spettatori, questo sostegno finanziario del governo è vitale e benvenuto. Ci sono sfide evidenti per il nostro sport con il flusso di fondi ai partecipanti severamente limitato, che ha un impatto sul calcio di base ogni giorno. Spero che questo supporto aggiuntivo per gli ippodromi funzioni per tutti nello sport e vediamo che i finanziamenti arrivano ai partecipanti impegnati che continuano a correre. C’è ancora molto da fare per affrontare le questioni relative ai fondi strutturali e continuiamo a sostenere le richieste di riforma del prelievo “

Tags:  

Gabriele Candi