Atterraggio morbido

Way to Paris saluta il Giappone con qualche rimpianto e parte per la sua carriera di stallone. Un riposo riproduttivo molto meritato per le vittorie in carriera ma anche per l’alone mediatico positivo che questo cavallo ha saputo creare attorno a sé. La corsa di addio (un po’ come quella di Enable un’altra grande campionessa) non è stata granché. Way to Paris ha fatto molta fatica a entrare nelle gabbie tanto che gli stewards hanno raccomandato di ripetere i test di ingresso qualora corresse ancora. È partito molto male e da dietro ha sofferto un po’ a entrare in corsa. Può capitare. In compenso la sua corsa l’aveva già vinta prima dello start visto che ha ottenuto un ingaggio di 200 mila euro solo per la partecipazione. Insomma…diciamo… atterraggio morbido.

Mandrake