Omaggio al nonno

La Grandeur fa dire ai francesi che il Grand Prix de Paris, appena corso a Longchamp, sia il vero Derby francese, in concorrenza addirittura con quello di Epsom. La settimana che ha preceduto il Paris tra l’altro si è portata dietro qualche polemica sulla proposta (di un giornalista di Racing Post) di accorciare il percorso proprio della famosa e particolare pista d’oltremanica. Messe da parte le chiacchiere, gli inglesi hanno mirato al sodo e sono andati a prendersi la moneta con Hurricane Lane (un nome, un programma) che montato da William Buick ha tagliato il traguardo del Paris per Godolphin, perdendo un po’ tutti gli avversari per la strada. Hurricane Lane è uno dei figli di Frankel a sua volta figlio di Galileo, uno dei più grandi stalloni della storia, recentemente scomparso. E allora, visti i corsi e i ricorsi della vita e della storia, il nipote Hurricane Lane ha voluto rendere omaggio a nonno Galileo (che lo guardava dal paradiso dei cavalli) vincendo a Longchamp.

Tags:   ,

Redazione