Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

Le parole di Ale Gocciadoro su Cash Maker e Colosseuss in vista del GP Città di Cesena

13/3/2022 CASH MAKER (Andres Boldura). Foto Perrucci.
Share

Alessandro Gocciadoro è pronto per vivere un sabato sera da protagonista. L’ottimo professionista emiliano presenterà al via nel Gran Premio Città di Cesena Cash Maker e Colosseuss. Entrambi si giocheranno una bella chance in questa prova di Gruppo III sulla distanza dei 2060 metri, come conferma Alessandro: “Sì, i cavalli sono al cento per cento della loro forma e sono fiducioso che possano disputare una gran bella corsa. Cash Maker nell’ultima prestazione è terminato quarto finendo in spinta. In quell’occasione non era prontissimo; sicuramente quella prova gli avrà fatto bene e nel lavoro che ha effettuato ad inizio settimana mi è piaciuto tantissimo. Secondo me finalmente è tornato al top della forma e sono convinto possa terminare nei primi tre posti. Lui possiede uno scatto iniziale importante; dal numero cinque farò partenza a tutta per provare ad andare al comando. Se dovessi riuscire ad andare in testa, poi per gli avversari diventerebbe dura battermi.

Cash sulla distanza del doppio chilometro si trova estremamente bene; l’anno scorso ha conquistato il Gran Premio Regione Liguria ad Albenga sui 2060 metri. Per l’occasione verrà presentato in pista sferrato agli anteriori, un assetto che gli ha permesso di realizzare le sue migliori prestazioni in carriera.

Colosseuss è un quattro anni che stimo molto. Nell’ultima prestazione di Napoli si è gettato di galoppo a 600 metri dal palo a causa di un agganciamento con il battistrada mentre lo stava passando. In precedenza, sempre a Napoli, era stato autore di un vero e proprio numero. In quella circostanza si è imposto di forza a media di 1.11.4 sulla distanza dei 1600 metri.

Quando è al top può giocarsela anche contro i migliori della generazione. Purtroppo il numero sei è davvero ostico e quindi non avrà un compito facile. Sabato di Vincenzo lo conosce perfettamente, la distanza non è un problema e anche il tracciato dovrebbe gradirlo. Ovviamente servirà un po’ di fortuna sul percorso per poter ottenere un buon piazzamento. Il cavallo correrà nel suo assetto più speedy, ovvero totalmente sferrato”.