Offerta promozionale limitata: leggi Trotto&Turf gratis! LEGGI

L’analisi della TQQ di mercoledì 10 agosto ad Albenga!

Share

La TQQ odierna fa tappa ad Albenga. Si tratta di una prova con i nastri a resa di metri sulla distanza del doppio chilometro. Favori del pronostico per Bolt. Il portacolori della Scuderia Regina Horses è il cavallo che possiede più mezzi della corsa. Sulla distanza del doppio chilometro si trova perfettamente a suo agio ed anche nelle prove con i nastri ha dimostrato di andare forte. Nell’ultima uscita ad Albenga ha sbagliato all’imbocco dell’ultima curva nel tentativo di spostare in quarta ruota per provare a portarsi sui primi. In precedenza aveva corso alla grande a Modena in una prova con i nastri sulla distanza del doppio chilometro. Per quest’occasione è stato ingaggiato Andrea Buzzitta, un driver molto esperto.

Una delle possibili protagoniste di questa TQQ è Zia Teresa. Quest’ultima verrà presentata in pista nel suo migliore assetto, ovvero totalmente sferrata. Con i nastri è molto veloce e se dovesse andare al comando diventerebbe un’avversaria ostica per tutti.

Baltimora Lux nelle ultime tre prestazioni è terminata in due occasioni nei primi tre posti. A metà giugno è giunta al secondo posto a Vinovo correndo molto bene; in quella circostanza è stata sconfitta da un volante Brivio d’Elite. Il 24 aprile a Vinovo, Baltimora è stata sconfitta da Bolt, che ritrova anche quest’oggi. Molto importante per la figlia di Zola Boko lo schema tattico; lei fa molta fatica quando si ritrova allo scoperto, Pietro Gubellini dovrà essere molto bravo nel trovare un’ottima pariglia.

Attrazione ha corso in progresso nell’ultima sua prestazione a Follonica; con un pizzico di fortuna in più sarebbe potuta anche arrivare seconda. Zaffiro Gzo sta attraversando un buon momento di forma. Al primo nastro è ben messo, ovviamente per lui sarà prendere una bella giravolta. In sulky all’allievo di Erik Bondo ci sarà Federico Esposito, che in questi tipi di corse è molto bravo.

Zeno del Ronco è un soggetto duttile, regolare e serio. Il numero tredici non è dei più semplici, ma sulla distanza del doppio chilometro potrebbe esaltarsi. Balio Col ha ben lavorato con Enrico Bellei la scorsa settimana ed è pronto per figurare. Potrebbe essere lui la sorpresa della corsa.